mercoledì 9 luglio 2014

Avventure per il mare selvaggio (ci siamo!)

C'è voluto più tempo del previsto, fra una cosa e l'altra; dove "una cosa" vuol dire "errori regolistici dei quali mi accorgevo per puro caso", e "l'altra" sta per "scarsa voglia di sciropparmi tutto quel che avevo scritto alla ricerca degli inevitabili errori ed orrori da correggere".
Anche con tutto il mio impegno, sono fermamente convinto che ci siano come minimo qualche decina di errori per capitolo, che alcune regole siano sballate e altre sbagliate, che in certe frasi la sintassi sembri quella di un macaco e che, come era stato per la sua prima versione, anche questo lavoro vedrà a breve una versione aggiornata riveduta e corretta.


 Ma, intanto, poco importa: Avventure per il mare è di nuovo qui, e nel frattempo è divenuto Avventure per il mare selvaggio.


Alla fine ho optato per il titolo più esteso, sia per connotare maggiormente (e rendere più a tema Savage Worlds) il mio lavoro, sia per stabilire la differenza che dopotutto esiste fra Avventure per il mare com'era un tempo, pensato per Pathfinder e legato alle logiche di quel gioco di ruolo, e l'aspetto che l'ambientazione ha assunto col nuovo regolamento.

Altra novità non troppo nuova è che, come accennavo, stavolta il PDF non è caricato su Scribd. Per quanto il poter inserire il PDF consultabile sul post fosse una interessante comodità, infatti, quel servizio di upload mi stava stretto per il suo obbligare all'iscrizione chiunque volesse scaricare qualcosa di creato da me.
L'alternativa che ho adottato, per ora, è Google Drive - e ho così scoperto, o meglio riscoperto, che anche in passato vi avevo fatto ricorso. Era il 2008, e creavo qualche regoletta per D&D 4^ edizione; già nel 2011 avevo rivenduto tutti i manuali di quel gioco che mi ero sciaguratamente comprato, e ora è uscito il regolamento introduttivo della 5^ edizione. Mi sento vecchio.
Ma sorvoliamo; sorvoliamo sulle mie paturnie, e concentriamoci sulle cose belle a portata di mano.

Come ad esempio il PDF (per ora) definitivo di Avventure per il mare selvaggio. 150 pagine di ambientazione e regole, mica male.
(cliccate sul nome per aprire il link)



PS: anche se nel link i colori sembreranno un po' stravolti, non preoccupatevi: una volta scaricato, il PDF avrà tutti i colori come si deve. Ho fatto la prova con l'altro browser, non si sa mai...


PPS: notate le immagini con qualche piccola anticipazione.

8 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie mille! :)
      Aspetto feedback di lettura. ;)

      Elimina
  2. Ok, secondo tentativo -_-

    Ho finalmente trovato il tempo di leggerlo. Bellissimo lavoro, mi sono piaciuti moltissimo i riferimenti "Salgariani" (quando ho letto del "Re del Mare" quasi mi son venute le lacrime)

    Grazie per averlo condiviso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Commento pubblicato tardi, perdonami tantissimo ma ho scoperto che alcuni yahoo me li considera spam. -.-
      Ti ringrazio dei complimenti, per me Salgari è stato uno dei pilastri letterari dell'infanzia e ancora rimpiango di non aver letto da piccolo tutti i libri che c'erano nella biblioteca scolastica.
      Riguardo al Re del Mare, pensa che mi ricordavo a memoria ad anni di distanza il numero delle sue bocche da fuoco. :D

      Elimina
  3. Wow! Io non me lo ricordo proprio il numero di bocche da fuoco... O_O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' lo stesso che ho indicato per la nave del manualetto. Che devo dire, tendo a essere border line per certe cose (tipo contare i salti con la corda fatti in palestra, ad esempio).

      Elimina